52 convegno cardiologia milano
Aggiornamenti in aritmologia
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Associazione Silvia Procopio

L’Apelina, il ligando endogeno del recettore APJ accoppiato alla proteina G, ha mostrato effetti cardiovascolari in modelli preclinici. L’obiettivo di uno studio è stato quello di ...


Un'aumentata frequenza cardiaca a riposo è un marcatore di rischio cardiovascolare. È stato ipotizzato che la frequenza cardiaca sia anche un fattore di rischio di eventi cardiovascolari ...


L'insufficienza cardiaca cronica è associata ad alta mortalità e morbilità; un incremento della frequenza cardiaca a riposo è un fattore di rischio per eventi avversi. Uno ...


Uno studio ha valutato l’ipotesi che i pazienti con insufficienza cardiaca trattati con Sertralina ( Zoloft ) hanno punteggi di depressione più bassi e meno eventi cardiovascolari rispett ...


I Ricercatori della Chinese Academy of Medical Sciences di Pechino, in Cina, hanno condotto uno studio per valutare la sicurezza e l’efficacia della Neuregulina-1 umana ricombinante in pazienti con in ...


I Ricercatori dell’Istituto San Raffaele Pisana di Roma, hanno condotto uno studio per valutare l’effetto di una somministrazione di 12 settimane di Testosterone a lunga durata d’azi ...


In una sottoanalisi pre-specificata dello studio SENIORS ( Study of Effects of Nebivolol Intervention on Outcomes and Rehospitalization in Seniors With Heart Failure ) che ha esaminato gli effetti del ...


Lo studio B-CONVINCED ( Beta-blocker CONtinuation Vs. INterruption in patients with Congestive heart failure hospitalizED for a decompensation episode ) ha valutato l’opportunità o meno d ...


Sebbene le statine abbiano mostrato di migliorare gli esiti nelle analisi retrospettive dei pazienti con scompenso cardiaco, recenti studi randomizzati, controllati con placebo, hanno mostrato risulta ...


L’uso di farmaci inotropi nei pazienti con scompenso cardiaco è stato limitato dagli esiti clinici avversi. Tuttavia, la somministrazione di inotropi positivi a più bassi dosaggi, ...


L’insufficienza cardiaca cronica resta la maggiore causa di mortalità e morbilità.Il ruolo della terapia antitrombotica nei pazienti con insufficienza cardiaca cronica è sta ...


I bloccanti del recettore dell’angiotensina, anche noti come sartani, rappresentano trattamenti efficaci per pazienti con insufficienza cardiaca, ma la relazione tra la dose e gli esiti clinici ...


E’ stato esaminato se l’azione antinfiammatoria delle statine potesse essere di beneficio nello scompenso cardiaco, una condizione caratterizzata da infiammazione in cui i bassi livelli di ...


Le analisi post-hoc dello studio DIG ( Digitalis Investigation Group ) hanno indicato che la Digossina a basse concentrazioni sieriche ( 0.5-0.9 ng/ml ) riduce la mortalità, e che la Digossina ...


I beta-bloccanti rappresentano la terapia raccomandata dalle lineeguida per lo scompenso cardiaco. Ma la loro efficacia clinica non è ben definita, soprattutto nella popolazione anziana.Ricerca ...