Aggiornamenti in aritmologia
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
52 convegno cardiologia milano
Associazione Silvia Procopio

Il diabete mellito è un fattore di rischio per la morbilità e la mortalità nei pazienti con insufficienza cardiaca. L'effetto del diabete mellito sull’impianto del dispositivo di assistenza ventricol ...


Sebbene piccole elevazioni della troponina T cardiaca ad alta sensibilità ( hs-cTnT ) siano associate a insufficienza cardiaca nella popolazione generale, i meccanismi sottostanti non sono ben definit ...


Elevati livelli di troponina cardiaca sono associati a esiti clinici avversi tra i pazienti con insufficienza cardiaca e frazione di eiezione ridotta. Tuttavia, il significato clinico dell’elevazion ...


Le linee guida raccomandano l'uso di antagonisti del recettore dei mineralcorticoidi per pazienti selezionati con insufficienza cardiaca sintomatica e ridotta frazione di eiezione ( HFrEF ) per ridurr ...


L’uso di farmaci antinfiammatori non-steroidei ( FANS ) è stato associato a un aumento del rischio di scompenso cardiaco in diversi studi, con conseguenti limitazioni nei pazienti ad alto rischio. ...


L'anemia è comune nei pazienti con insufficienza cardiaca ed è spesso associata a carenza di ferro. Sia l’anemia sia la carenza di ferro sono associate a una maggiore mortalità per tutte le cause e ...


Il vantaggio di un defibrillatore cardioverter impiantabile ( ICD ) nei pazienti con insufficienza cardiaca sintomatica sistolica causata da malattia coronarica è stato ben documentato. Tuttavia, l' ...


Un ampio studio randomizzato di trattamento ( SERVE-HF ) ha mostrato che il trattamento della apnea del sonno centrale con servoventilazione adattiva nei pazienti con insufficienza cardiaca e ridotta ...


Uno studio ha esaminato il valore prognostico dei disturbi respiratori nel sonno ( SDB ) in un'ampia coorte di pazienti con insufficienza cardiaca con ridotta funzione ventricolare sinistra ( HF-REF ) ...


I meccanismi che portano alla cachessia nella insufficienza cardiaca non sono pienamente definiti. Sono stati valutati i segni di congestione intestinale nei pazienti con insufficienza cardiaca cron ...


Non è noto se l'estensione della malattia coronarica sia associata alla presenza di insufficienza cardiaca dopo infarto miocardico. Inoltre, è ancora da determinare se questa associazione possa diff ...


È opinione diffusa che un indice cardiaco ridotto è un contributo significativo alla disfunzione renale nei pazienti con insufficienza cardiaca. Tuttavia, dati recenti hanno messo in discussione quest ...


Anche se alcuni studi hanno suggerito relazioni tra obesità e morbilità da insufficienza cardiaca, si sa poco circa gli effetti della sostanziale riduzione di peso nei pazienti obesi con scompenso car ...


L’obesità è stata associata a un aumentato rischio di insufficienza cardiaca, ma non è ben definito se il sovrappeso aumenti anche il rischio. Non è chiaro nemmeno se l’adiposità addominale sia più ...


Il cuore umano con insufficienza cardiaca è caratterizzato da alterazioni metaboliche. In modelli animali di scompenso cardiaco c'è un passaggio da una predominanza di utilizzo degli acidi grassi al ...