Aggiornamenti in aritmologia
52 convegno cardiologia milano
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Xagena Mappa

Tolvaptan nei pazienti con insufficienza cardiaca e con sovraccarico di volume


I diuretici dell'ansa sono comunemente usati nei pazienti con scompenso cardiaco, ma a volte sono associati a una risposta insufficiente così come a eventi avversi.
In questi casi diuretico-resistenti, Tolvaptan ( Samsca ), un antagonista del recettore di tipo 2 della vasopressina, ha prodotto un miglioramento del sovraccarico di volume senza squilibrio elettrolitico.

Tolvaptan è stato commercializzato per la prima volta in Giappone nel 2010. Uno studio di sorveglianza post-marketing ha valutato la sicurezza e l'efficacia di Tolvaptan in situazioni cliniche reali.

Sono stati arruolati pazienti con scompenso cardiaco con insufficiente risposta ai diuretici dell'ansa: 1.053 per la valutazione dell'efficacia e 1.057 pazienti per la valutazione della sicurezza.

La diminuzione del peso corporeo rispetto al basale è stata in media di 1 kg al giorno 2, e l’aumento di volume delle urine è stato in media di 631 ml al giorno 1 ( entrambi p inferiore a 0.0001 versus basale ).

I sintomi congestizi sono risultati significativamente migliorati entro 14 giorni.

Le reazioni avverse da farmaco hanno avuto una incidenza pari a 18.7% ; il più comune effetto indesiderato è stata la sete nel 10% dei casi.
L’ipernatriemia era una complicanza in 40 pazienti ( 3.8% ).

Fattori predittivi per il verificarsi di ipernatriemia erano: dose iniziale di Tolvaptan ( 15mg/die ), livello basale di sodio nel siero ( superiore o uguale a 142mEq/L), e livello basale di potassio sierico ( inferiore a 3.8mEq/L ).

Da questo studio del mondo reale, Tolvaptan ha dimostrato di essere efficace come acquaretico nei pazienti con scompenso cardiaco con sovraccarico di volume e resistenza alla terapia con diuretici.
Gli autori hanno consigliato una più bassa dose di Tolvaptan nei pazienti giapponesi con normonatriemia e ipopotassiemia per evitare ipernatriemia. ( Xagena2014 )

Kinugawa K et al, Circ J 2014; 78: 844-852

Cardio2014 Farma2014


Indietro