Aggiornamenti in aritmologia
52 convegno cardiologia milano
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Xagena Mappa

Terapia con Testosterone nelle donne con scompenso cardiaco cronico


E’ stato valutato l'effetto di una terapia della durata di 6 mesi di supplementazione con Testosterone sulla capacità funzionale e la resistenza all'insulina nei pazienti di sesso femminile con insufficienza cardiaca cronica.

I pazienti con scompenso cardiaco cronico mostrano una ridotta capacità di esercizio e ridotta sensibilità all'insulina. La supplementazione con Testosterone migliora queste variabili negli uomini con insufficienza cardiaca cronica.
Nessuno studio aveva finora valutato gli effetti della supplementazione di Testosterone in pazienti donne con scompenso cardiaco cronico.

Un totale di 36 pazienti anziani di sesso femminile con insufficienza cardiaca cronica stabile, ( frazione di eiezione: 32.9 ) sono stati randomizzati ( rapporto 2:1 ) a ricevere un cerotto transdermico al Testosterone ( n=24 ) o placebo ( n=12 ), entrambi associati alla terapia medica ottimale.

Al basale e dopo 6 mesi, le pazienti si sono sottoposte a test del cammino per 6 minuti, test da sforzo cardiopolmonare, ecocardiogramma, test di massima contrazione isometrica volontaria dei quadricipiti, test dinamico di forza isocinetica dei quadricipiti ( picco di forza o coppia massima ) e valutazione della resistenza all’insulina secondo il modello HOMA.

La distanza percorsa al test di cammino per 6 minuti così come il picco del consumo di ossigeno sono significativamente migliorati nel gruppo Testosterone, mentre sono rimasti invariati nel gruppo placebo ( p minore di 0.05 per tutti i confronti ).

Il modello di omeostasi è risultato significativamente ridotto nel gruppo Testosterone rispetto al gruppo placebo ( -16.5% rispetto al +5%, rispettivamente; p minore di 0.05 ).

La massima contrazione volontaria e il picco di forza muscolare sono aumentati significativamente nel gruppo Testosterone, ma non si sono modificati nel gruppo placebo.

L’aumento della distanza percorsa al test del cammino per 6 minuti è risultato correlato all'aumento dei livelli di Testosterone libero ( r=0.593, p=0.01 ).

Non è stato osservato nessun cambiamento significativo nei parametri ecocardiografici in entrambi i gruppi.

Non è stato rilevato nessun effetto collaterale da richiedere l'interruzione del Testosterone.

In conclusione, la supplementazione con Testosterone migliora la capacità funzionale, la resistenza all'insulina e la forza muscolare nelle donne con avanzato scompenso cardiaco cronico.
Il Testosterone appare essere una terapia efficace e sicura per le donne anziane con insufficienza cardiaca cronica. ( Xagena2010 )

Iellamo F et al, J Am Coll Cardiol 2010; 56: 1310-1316



Cardio2010 Farma2010 Gyne2010




Indietro