52 convegno cardiologia milano
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Aggiornamenti in aritmologia
Associazione Silvia Procopio

Octreotide come profilassi secondaria nei pazienti con dispositivi di assistenza ventricolare sinistra e sanguinamento gastrointestinale


Il sanguinamento gastrointestinale è una delle complicanze più comuni dopo l'impianto del dispositivo di assistenza ventricolare sinistra a flusso continuo.
Più di un terzo dei pazienti con sanguinamento incidente continua a sviluppare sanguinamenti gastrointestinali ricorrenti.
È stato proposto Octreotide ( Sandostatin ), un analogo della somatostatina, per ridurre il rischio di sanguinamento gastrointestinale ricorrente in questa popolazione.

Una analisi multicentrica retrospettiva ha valutato 51 pazienti con dispositivo di assistenza ventricolare sinistra a flusso continuo che hanno ricevuto profilassi secondaria con Octreotide dopo il sanguinamento gastrointestinale dal 2009 al 2015.
Tutti i pazienti avevano avuto una ospedalizzazione per sanguinamento gastrointestinale e hanno ricevuto Octreotide dopo la dimissione.

Sono stati confrontati i dati demografici, anamnesi medica e farmacologica e caratteristiche cliniche dei pazienti che hanno sanguinato nuovamente dopo aver ricevuto Octreotide con quelli che non hanno sanguinato nuovamente.
Questi dati sono stati anche confrontati con pazienti di controllo storico corrispondenti precedentemente arruolati negli studi clinici HMII ( HeartMate II ), nessuno dei quali aveva ricevuto Octreotide.

12 pazienti ( 24% ) che hanno ricevuto la profilassi secondaria con Octreotide hanno sviluppato un altro sanguinamento gastrointestinale, mentre 39 ( 76% ) non lo hanno fatto.
I dati demografici intergruppo sono stati simili; tuttavia, un numero significativamente maggiore di persone con sanguinamento ha avuto una precedente storia di sanguinamento gastrointestinale prima del posizionamento del dispositivo di assistenza ventricolare sinistra ( 33% vs 5%; P=0.02 ) e una maggiore frequenza di angiodisplasia confermata durante l'endoscopia ( 58% vs 23%; P=0.03 ).

Meno pazienti in questo studio hanno avuto un sanguinamento gastrointestinale ricorrente rispetto al gruppo di controllo storico corrispondente che non ha ricevuto Octreotide ( 24% vs 43%; P=0.04 ).

In conclusione, i pazienti con dispositivo di assistenza ventricolare sinistra a flusso continuo che hanno ricevuto profilassi secondaria con Octreotide hanno avuto una ricorrenza di sanguinamento gastrointestinale significativamente più bassa rispetto ai controlli storici non-trattati con Octreotide.
Sono necessari ulteriori studi prospettici per confermare questi dati. ( Xagena2017 )

Shah KB et al, Circulation: Heart Failure 2017; 10:e004500

Cardio2017 Gastro2017 Farma2017


Indietro