Aggiornamenti in aritmologia
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
52 convegno cardiologia milano
Associazione Silvia Procopio

Obesità addominale associata ad aumentato rischio di mortalità per tutte le cause nei pazienti con insufficienza cardiaca con frazione di eiezione conservata


Uno studio ha valutato l'associazione tra obesità addominale e rischio di mortalità per tutte le cause nei pazienti con insufficienza cardiaca con frazione di eiezione conservata ( HFpEF ).
Sono stati utilizzati i dati dello studio TOPCAT ( Treatment of Preserved Cardiac Function Heart Failure with an Aldosterone Antagonist ).

L'esito primario era la mortalità per tutte le cause.

Sono stati analizzati e confrontati i rapporti di rischio ( HR ) nei pazienti con obesità addominale e senza obesità addominale.
L'obesità addominale è stata definita come una circonferenza della vita uguale o superiore a 102 cm negli uomini e uguale o superiore a 88 cm nelle donne.

Sono stati inclusi 3.310 pazienti con HFpEF: 2.413 pazienti con obesità addominale e 897 senza obesità addominale.

Il follow-up medio è stato di 3.4 anni Durante il follow-up, sono morti 500 pazienti.

I tassi di mortalità per tutte le cause nei pazienti con e senza obesità addominale sono stati rispettivamente di 46.1 e di 40.7 eventi per 1.000 anni-persona.

Dopo aggiustamento multivariabile, il rischio di mortalità per tutte le cause è stato significativamente più alto nei pazienti con obesità addominale rispetto a quelli senza obesità addominale ( hazard ratio, HR aggiustato: 1.52, P=0.002 ).

Il rischio di mortalità cardiovascolare e non-cardiovascolare è stato significativamente più alto nei pazienti con obesità addominale rispetto a quelli senza obesità addominale ( HR aggiustato: 1.50, P=0.01 e HR aggiustato: 1.58, P=0.04, rispettivamente ).

In conclusione, il rischio di mortalità per tutte le cause è stato significativamente più alto nei pazienti con HFpEF con obesità addominale rispetto a quelli senza obesità addominale. ( Xagena2017 )

Tsujimoto T, Kajio H, JACC 2017; 70: 2739-2749

Cardio2017 Endo2017



Indietro