Cardiobase
Aggiornamenti in Aritmologia
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Xagena Mappa

Empagliflozin, stato di salute e qualità di vita nei pazienti con insufficienza cardiaca e frazione di eiezione conservata: lo studio EMPEROR-Preserved


I pazienti con insufficienza cardiaca con frazione di eiezione conservata hanno una compromissione significativa della qualità di vita correlata alla salute ( HRQoL, Health-RelatedQuality of Life ).

Nello studio EMPEROR-Preserved ( Empagliflozin Outcome Trial in Patients With Chronic Heart Failure With Preserved Ejection Fraction ), è stata valutata l'efficacia di Empagliflozin ( Jardiance ) sulla qualità di vita HRQoL nei pazienti con insufficienza cardiaca con frazione di eiezione conservata, e se il beneficio clinico osservato con Empagliflozin variasse in base allo stato di salute al basale.

La qualità della vita correlata alla salute è stata misurata mediante il questionario KCCQ ( Kansas City Cardiomyopathy Questionnaire ) al basale e a 12, 32 e 52 settimane.
I pazienti sono stati divisi per terzili secondo KCCQ Clinical Summary Score ( CSS ) al basale ed è stato esaminato l'effetto di Empagliflozin sugli esiti.

È stato valutato l'effetto di Empagliflozin alla scala KCCQ-CSS, TSS ( Total Symptom Scoree ), OSS ( Overall Summary Score ).

L'effetto di Empagliflozin sulla riduzione del rischio di morte cardiovascolare o ricovero per insufficienza cardiaca è risultato coerente nei terzili KCCQ-CSS basali ( hazard ratio, HR=0.83, 0.70 e 0.82 per punteggi inferiori a 62.5, 62.5-83.3 e maggiore o uguale a 83.3, rispettivamente; P trend=0.77 ).

Risultati simili sono stati osservati per i ricoveri per insufficienza cardiaca totale. I pazienti trattati con Empagliflozin hanno mostrato un miglioramento significativo del punteggio KCCQ-CSS rispetto al placebo ( +1.03, +1.24 e +1.50 rispettivamente a 12, 32 e 52 settimane; P inferiore a 0.01 ); risultati simili sono stati osservati per i punteggi TSS e OSS.

A 12 settimane, i pazienti in trattamento con Empagliflozin hanno presentato una maggiore probabilità di miglioramento di 5 punti o più ( odds ratio, OR=1.23 ), 10 punti o più ( OR=1.15 ) e 15 punti ( OR=1.13 ), e probabilità di deterioramento inferiori a 5 punti o più nel punteggio KCCQ-CSS ( OR=0.85 ).

Un modello simile è stato osservato a 32 e 52 settimane e i risultati sono stati coerenti per le scale TSS e OSS.

Nei pazienti con insufficienza cardiaca con frazione di eiezione conservata, Empagliflozin ha ridotto il rischio di esiti di insufficienza cardiaca maggiore nell'intervallo dei punteggi KCCQ basali.
Empagliflozin ha migliorato la qualità di vita correlata alla salute, un effetto che è apparso precocemente e si è mantenuto per almeno 1 anno. ( Xagena2022 )

Butler J et al, Circulation 2022; 145: 184-193

Cardio2022 Farma2022


Indietro