Cardiobase
Aggiornamenti in Aritmologia
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Xagena Mappa

Emoglobina ed esiti clinici con Vericiguat nei pazienti con insufficienza cardiaca e frazione di eiezione ridotta: studio VICTORIA


Nello studio VICTORIA ( Vericiguat Global Study in Patients with Heart Failure with Reduced Ejection Fraction ), l'anemia si è verificata più spesso nei pazienti trattati con Vericiguat ( Verquvo ) ( 7.6% ) rispetto al placebo ( 5.7% ).
È stata esplorata l'associazione tra Vericiguat, emoglobina randomizzata, sviluppo di anemia e se il beneficio di Vericiguat fosse correlato all'emoglobina basale.

L'anemia è stata definita come emoglobina inferiore a 13.0 g/dl negli uomini e inferiore a 12.0 g/dl nelle donne ( World Health Organization Anemia ).
Sono stati valutati anche gli eventi avversi segnalati come anemia.
È stata valutata la relazione aggiustata per il rischio tra emoglobina ed ematocrito con l'esito primario ( composito di morte cardiovascolare o ricovero per insufficienza cardiaca ) e la relazione tra emoglobina e gli esiti.

Al basale, 1.719 pazienti ( 35.7% ) presentavano World Health Organization Anemia; l'emoglobina mediana era 13.4 g/l ( 25°, 75° percentile: 12.1, 14.7 g/dl ).

A 16 settimane dalla randomizzazione, 1.643 pazienti presentavano World Health Organization Anemia ( 284 nuovi per Vericiguat e 219 per placebo ), che si è verificata più spesso con Vericiguat rispetto al placebo ( P minore di 0.001 ).

Dopo 16 settimane, non si è verificata un'ulteriore diminuzione dell'emoglobina nelle 96 settimane di follow-up e il rapporto emoglobina / ematocrito è rimasto costante.

Complessivamente, l'anemia da eventi avversi si è verificata in 342 pazienti ( 7.1% ). Un'emoglobina più bassa non è stata correlata al beneficio del trattamento con Vericiguat rispetto al placebo sull'esito primario.
Inoltre, l'analisi dell'emoglobina aggiornata nel tempo non ha rivelato alcuna associazione con l'effetto del trattamento con Vericiguat rispetto al placebo sull'esito primario.

L'anemia era comune alla randomizzazione, e l'emoglobina più bassa è stata associata a una maggiore frequenza di eventi clinici.
Sebbene Vericiguat abbia ridotto modestamente l'emoglobina a 16 settimane, questo effetto non è progredito ulteriormente né è stato correlato al beneficio del trattamento con Vericiguat. ( Xagena2021 )

Ezekowitz JA et al, Circulation 2021; 144: 1489-1499

Cardio2021 Farma2021


Indietro