Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Aggiornamenti in aritmologia
52 convegno cardiologia milano
Associazione Silvia Procopio

Effetto della combinazione Sacubitril e Valsartan rispetto a Enalapril sul controllo glicemico in pazienti con insufficienza cardiaca e diabete mellito: analisi post hoc dello studio PARADIGM-HF


Il diabete mellito è un fattore di rischio indipendente per la progressione dell'insufficienza cardiaca.
Sacubitril e Valsartan ( Entresto ), un inibitore di combinazione recettore della angiotensina - neprilisina, migliora la morbilità e la mortalità nei pazienti con insufficienza cardiaca con frazione di eiezione ridotta ( HFrEF ), rispetto all'inibitore dell’enzima di conversione dell'angiotensina Enalapril e migliora la sensibilità all'insulina periferica nei pazienti ipertesi obesi.

È stato studiato l'effetto di Sacubitril / Valsartan rispetto a Enalapril sulla emoglobina glicata ( HbA1c ), e il tempo al primo inizio della somministrazione di Insulina o di farmaci anti-iperglicemici orali nei pazienti con diabete e scompenso cardiaco HFrEF.

In un'analisi post-hoc dello studio PARADIGM-HF, sono stati inclusi 3.778 pazienti con diabete mellito noto o HbA1c uguale o superiore al 6.5% allo screening su 8.399 pazienti con HFrEF che sono stati assegnati in modo casuale al trattamento con Sacubitril / Valsartan o Enalapril. Di questi pazienti, la maggior parte ( 98% ) aveva diabete mellito di tipo 2.

Sono stati valutati i cambiamenti in HbA1c, trigliceridi, colesterolo HDL e indice di massa corporea ( BMI ).
I tempi di inizio della assunzione di farmaci anti-iperglicemici orali o di Insulina in soggetti precedentemente non-trattati con questi agenti sono stati confrontati tra i gruppi di trattamento.

Non c'erano differenze significative nelle concentrazioni di HbA1c tra i gruppi randomizzati allo screening.

Durante il primo anno di follow-up, le concentrazioni di HbA1c sono diminuite dello 0.16% nel gruppo Enalapril e dello 0.26% nel gruppo Sacubitril / Valsartan ( riduzione tra i gruppi 0.13%, P=0.0023 ).

Le concentrazioni di HbA1c sono risultate persistentemente più basse nel gruppo Sacubitril / Valsartan rispetto al gruppo Enalapril nel follow-up a 3 anni ( riduzione tra i gruppi 0.14%, P=0.0055 ).

Il nuovo uso di Insulina è risultato inferiore del 29% nei pazienti trattati con la combinazione Sacubitril e Valsartan ( 114 pazienti, 7% ) rispetto ai pazienti trattati con Enalapril ( 153, 10%; hazard ratio, HR=0.71, P=0.0052 ).
Allo stesso modo, un minore numero di pazienti ha iniziato la terapia anti-iperglicemica orale ( HR=0.77; P=0.073 ) nel gruppo Sacubitril e Valsartan.

I pazienti con diabete mellito e insufficienza cardiaca e ridotta frazione di eiezione, arruolati nello studio PARADIGM-HF che hanno ricevuto la combinazione di Sacubitril e Valsartan hanno presentato una maggiore riduzione a lungo termine dell'emoglobina glicata, rispetto a quelli trattati con Enalapril.
Questi dati suggeriscono che Sacubitril e Valsartan potrebbe migliorare il controllo glicemico nei pazienti con diabete e scompenso cardiaco eridotta frazione di eiezione. ( Xagena2017 )

Seferovic JP et al, Lancet Diabetes & Endocrinology 2017; 5: 333-340

Endo2017 Cardio2017 Farma2017


Indietro