52 convegno cardiologia milano
Aggiornamenti in aritmologia
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Xagena Mappa

Depressione come potenziale modulatore della mobilizzazione leucocitaria associata a meccanismo beta-adrenergico in pazienti con insufficienza cardiaca


È stato condotto uno studio per determinare se i sintomi depressivi fossero correlati ad alterazioni nella sensibilità delle cellule mononucleate del sangue periferico ad agonisti beta-adrenergici in pazienti con insufficienza cardiaca misurando la chemiotassi in vitro a Isoproterenolo a riposo e dopo esercizio fisico acuto in pazienti con scompenso cardiaco e in controlli.

Gli esiti clinici sono meno favorevoli nei pazienti con insufficienza cardiaca con sintomi depressivi.
La deregolazione immunitaria con modulazione simpatica, associata alla depressione, potrebbe essere uno dei meccanismi che portano a tale prognosi.

In totale, 77 pazienti con insufficienza cardiaca e 44 controlli hanno completato il Beck Depression Inventory ( scala BDI ), e una sessione di esercizio fisico di 15 minuti a intensità moderata su cyclette.
L'intensità dell'esercizio è stata mantenuta in relazione a livelli adatti a tutti i partecipanti aumentando in modo graduale la resistenza fino a raggiungere un punteggio soggettivo tra 12 e 13 alla scala Borg, definito piuttosto impegnativo.

I livelli plasmatici di norepinefrina ed epinefrina sono stati misurati prima e dopo l'esercizio fisico.
La chemiotassi a Isoproterenolo è stata determinata misurando in vitro la migrazione delle cellule mononucleate del sangue periferico.

Nei pazienti con scompenso cardiaco, la gravità dei sintomi depressivi è risultata associata a una maggiore chemiotassi dopo l'esercizio ( p=0.001 ), così come livelli più elevati di norepinefrina a riposo ( p=0.03 ).

In conclusione, i pazienti con insufficienza cardiaca con forti sintomi depressivi e alti livelli di norepinefrina hanno mostrato un aumento della chemiotassi delle cellule mononucleate del sangue periferico a Isoproterenolo dopo un esercizio fisico leggero, facendo pensare a una maggiore sensibilità beta-adrenergica.

L'incremento della migrazione immunitaria in pazienti con insufficienza cardiaca con gravi sintomi depressivi potrebbe essere associata a rimodellamento cardiaco e a progressione dell'insufficienza cardiaca. ( Xagena2010 )

Redwine LS et al, J Am Coll Cardiol 2010; 56: 1720-1727

 

Cardio2010 Psyche2010



Indietro