Aggiornamenti in aritmologia
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
52 convegno cardiologia milano
Xagena Mappa

Antagonista del recettore dei mineralcorticoidi non-steroideo BAY 94-8862 in pazienti con scompenso cardiaco cronico e malattia renale cronica lieve o moderata


Gli antagonisti del recettore dei mineralcorticoidi ( MRA ) migliorano gli esiti nei pazienti con insufficienza cardiaca e ridotta frazione di eiezione ventricolare sinistra ( HfrEF ), ma il loro impiego è limitato dalla iperkaliemia e/o dal peggioramento della funzione renale.

BAY 94-8862 è un antagonista non-steroideo del recettore dei mineralcorticoidi altamente selettivo e potente.
È stata studiata la sua sicurezza e la tollerabilità nei pazienti con insufficienza cardiaca e ridotta frazione di eiezione ventricolare sinistra e associata malattia renale cronica lieve o moderata.

Questo studio randomizzato, controllato, di fase II, consisteva di due parti.

Nella parte A, è stata valutata la sicurezza e la tollerabilità di BAY 94-8862 orale ( 2.5, 5 o 10 mg una volta al giorno ) in 65 pazienti affetti da insufficienza cardiaca e ridotta frazione di eiezione ventricolare sinistra e malattia renale cronica lieve.

Nella parte B, BAY 94-8862 ( 2.5, 5 o 10 mg una volta al giorno o 5 mg 2 volte al giorno ) è stato confrontato con placebo e Spironolattone in aperto ( 25 o 50 mg/die ) in 392 pazienti con insufficienza cardiaca e ridotta frazione di eiezione ventricolare sinistra e malattia renale cronica moderata.

BAY 94-8862 è stato associato a incrementi medi significativamente più piccoli della concentrazione sierica di potassio rispetto a Spironolattone ( 0.04-0.30 e 0.45 mmol/l, rispettivamente, P minore di 0.0001-0.0107 ) e con una minore incidenza di iperkaliemia ( 5.3% e 12.7%, rispettivamente, P=0.048 ) e di peggioramento della funzione renale.

BAY 94-8862 ha diminuito i livelli di peptide natriuretico di tipo B ( BNP ), frammento amino-terminale del propeptide di tipo B e albuminuria almeno quanto lo Spironolattone.

Gli eventi avversi legati a BAY 94-8862 sono stati rari e per la maggior parte lievi.

In conclusione, in pazienti con insufficienza cardiaca e ridotta frazione di eiezione ventricolare sinistra e malattia renale cronica moderata, BAY 94-8862 al dosaggio di 5-10 mg/die è risultato almeno altrettanto efficace rispetto allo Spironolattone 25 o 50 mg/die nel ridurre i biomarcatori di stress emodinamico, ma è risultato correlato a una minore incidenza di iperpotassiemia e di peggioramento della funzione renale. ( Xagena2013 )

Pitt B et al, Eur Heart J 2013; 34: 2453-2463

Cardio2013 Nefro2013 Farma2013


Indietro